fbpx

Ogni anno a settembre ti iscrivi con entusiasmo in palestra ma a Natale hai già smesso.
Ti riprometti sempre di fare una colazione sana, ma poi ogni mattina ti riduci a un caffè di corsa.
Ti dimentichi di struccarti la sera e la mattina sei un panda.

Ti riconosci in questa descrizione? Se ti può consolare sei in buona compagnia, acquisire e mantenere delle buone abitudini non è un obiettivo facile per nessuno.

Ho una parola per te: Fabulous.

Premessa: sono una fan delle app motivazionali e ne provo tante.
Dai challenge per fare attività fisica alle app per meditare, dai metodi per aumentare la produttività ai coach virtuali per leggere di più.

Riesci a indovinare cosa hanno in comune? Esatto: dopo i primi entusiasmanti giorni, conditi dai che bello e come ho fatto fino a oggi senza di te, finiscono dimenticate in un angolo polveroso del telefono.

E allora perché ti parlo dell’ennesima app motivazionale?

Molto semplice: sto usando Fabulous da un mese e non ho nessuna intenzione di smettere. Una bella novità per quanto mi riguarda.

Magari già la conosci, ho scoperto che è stata app dell’anno nel 2017 e in rete troverai centinaia di recensioni e dettagli tecnici, perciò non ti racconterò né come funziona né quali sono le opzioni gratuite e quelle in abbonamento.

Invece ti racconto perché la sto amando:

  • perché usa un approccio per piccoli passi anzi piccolissimi: la prima cosa che ho dovuto fare è stata, letteralmente, bere un bicchiere d’acqua. Anzi, ancora più facile: mettere un bicchiere d’acqua sul comodino prima di addormentarmi
  • perché si adatta alle mie giornate, non è troppo fiscale e si può rimodulare a seconda delle esigenze
  • perché posso inserire anche le buone abitudini che ho già e integrarle nelle routine consigliate
  • perché supporta ogni nuova abitudine con dei consigli utili: capire perché ti consiglia di fare una certa cosa e quali benefici ne trarrai è una motivazione in più
  • perché ha una grafica allegra e colorata: l’ha già detto qualcuno prima di oggi che anche l’occhio vuole la sua parte?

All’inizio Fabulous propone diversi viaggi per diverse esigenze: per sentirsi più energici, per dormire meglio, per essere più produttivi. In ognuno dei viaggi, dopo le prime sfide di base potrai aggiungerne altre e continuare quanto vuoi.

Il mio consiglio da esperta di abbandoni, però, è di andarci piano, per non ricadere nello stesso errore di sempre: strafare, che fa rima con abbandonare. Aggiungi se ti fa piacere, ma solo cose che fai già normalmente e che quindi non ti costano sforzo. Ci sarà tempo poi.

Siamo quello che facciamo ripetutamente, perciò l’eccellenza non è un’azione, ma un’abitudine. (Aristotele)

Ora che l’anno è quasi finito e le liste di buoni propositi sono già nelle penne che aspettano di essere scritte, che ne dici farne una molto breve quest’anno e proporti di dedicare semplicemente qualche minuto in più ogni giorno – ma stavolta davvero tutti i giorni – al tuo benessere?