fbpx
A molti di noi sarà capitato, almeno una volta, di trovarsi di fronte ad un’emergenza medica più o meno grave. In tali casi avere in mente le principali nozioni di primo soccorso, spesso ci aiuta a mantenere calma e sangue freddo essenziali per gestire l’emergenza stessa.
Nessun manuale o dispensa  potrà mai essere altrettanto utile di un corso pratico di pronto soccorso, tuttavia conoscere una serie di nozioni teoriche su cosa fare, ma soprattutto su cosa non fare in caso di malore, può aiutare a gestire al meglio la situazione.
Spesso soltanto confortare un infortunato così come chiedere aiuto con tempestività può fare la differenza in una situazione di emergenza.

 

Principi base di Primo Soccorso

Le nozioni elencate di seguito, dovrebbero essere note a chiunque si trovasse a prestare aiuto durante un’emergenza medica. Molte di esse andrebbero, ovviamente, approfondite, possibilmente con esercitazioni pratiche condotte da professionisti abilitati. In caso di emergenza:
  • avvisate l’ambulanza il prima possibile, poiché potrebbe impiegare un certo tempo ad arrivare
  • prestate attenzione a non farvi male, soprattutto se siete gli unici a disposizione degli infortunati
  • mantenete la calma: le azioni troppo precipitose possono spesso peggiorare le cose
  • fate attenzione alle possibili fonti di pericolo circostanti il luogo dell’incidente (fuoriuscita di liquidi infiammabili, carichi in posizione instabile ecc.); lasciatene, tuttavia, la gestione solo a personale esperto
  • anche se animati dalle migliori intenzioni siate consapevoli dei vostri limiti
  • proteggetevi in tutti i modi da sangue e fluidi corporei
  • se arrivate per primi sul luogo dell’incidente e sapete che i soccorsi sono stati chiamati, limitatevi ad attenderli: spesso è l’atteggiamento più utile
  • se potete, cercate di allontanare i curiosi e mantenete libere le vie di accesso agli infortunati
  • appena arrivano i soccorsi fate rapporto nel modo più dettagliato possibile

Emergenze familiari

Gli incidenti domestici sono molto frequenti. La categoria più colpita è quella delle donne, cui fanno seguito i bambini sotto gli otto anni e gli anziani ultraottantenni.
Cadute, ferite, ingestione di corpi estranei, avvelenamenti ed intossicazioni sono tra gli incidenti casalinghi più frequenti.
Pianificare in anticipo cosa potrebbe essere necessario durante un’emergenza familiare facilita molto la gestione della situazione: ad esempio, stabilire in anticipo a chi lasciare i bambini o il cane in caso ci si debba recare al pronto soccorso con qualsiasi altro membro della famiglia.
Anche avere una cassetta del pronto soccorso ben fornita aiuta a gestire situazioni di primo soccorso.
Avere a portata di mano una lista di numeri utili (pronto soccorso, centro antiveleni, etc.). Badate bene che soprattutto in preda al panico potreste faticare a ricordare anche i numeri più semplici e brevi.
Se l’emergenza dovesse riguardare un membro della famiglia anziano o disabile, oppure un soggetto allergico, assicuratevi di essere in grado di mettere al corrente con precisione i soccorritori delle eventuali terapie in corso e/o allergie del familiare infortunato.
Per concludere, è bene ricordare che  un pizzico di prevenzione e di buon senso possono tenerci lontani dal pronto soccorso.
 
Immagine da Google Images