fbpx

Ormai te l’hanno detto e ripetuto in tutte le salse e in tutte le lingue: la cellulite è una infiammazione del tessuto connettivo. Qualcuno arriva a definirla una malattia, ma su questo ci sarebbe da ragionare e, onestamente, io non sarei così drastica. In ogni caso, malattia o semplice inestetismo, non ci piace per niente, su questo siamo tutte d’accordo.

Se mal comune per te è mezzo gaudio, ti consolerà almeno sapere che la cellulite è probabilmente l’inestetismo più democratico che ci sia: magre, in carne, giovani e meno giovani, con figli, senza figli…

Questo perché la cellulite non ha una sola causa, ma molti colpevoli: genetica, ormoni, sovrappeso, stress, fumo di sigaretta, dieta sbilanciata, sedentarietà, scarsa idratazione, problemi del microcircolo sanguigno e linfatico.

Cosa possiamo fare noi? In realtà molte cose. Oggi però mi voglio concentrare sull’alimentazione e indicarti 10 alimenti che possono diventare dei fantastici alleati nella lotta all’odiata cellulite, perché permettono di:

  • rinforzare i vasi sanguigni e migliorare la circolazione
  • promuovere la produzione di collagene, elastina e tessuto connettivo sano
  • idratare in profondità i tessuti
  • prevenire e riparare i danni causati dai radicali liberi
  • ridurre l’infiammazione
  • riparare e mantenere in buono stato le membrane cellulari.

Continua a leggere dopo l’infografica
alimenti anticellulite infografica samifar parafarmacia borgo cerreto spoleto norcia

Anguria

Se hai a cuore il tuo benessere, sicuramente già bevi molta acqua perché sai che fa bene e aiuta ad eliminare le tossine in eccesso. Ma potresti berne ancora di più. Come? Mangiando cibi che ne sono ricchi!

L’estate è fantastica per la disponibilità di cibi ricchissimi di acqua: l’anguria ne contiene ben il 97%: praticamente è acqua da mangiare! In più, sazia e soddisfa la voglia di dolce.

Pomodori

Il licopene contenuto nei pomodori rossi può aiutare a rinforzare la struttura della pelle e del tessuto sottocutaneo, prevenendo la degradazione del collagene. Una impalcatura di collagene in buono stato significa pelle tonica e soda.

Tè bianco

Il tè bianco si ottiene da una lavorazione particolare delle foglie più tenere e delle gemme. Studi recenti hanno messo in luce le sue proprietà antiossidanti e antinfiammatorie. Come il licopene, gli antiossidanti contenuti nel tè bianco sarebbero in grado di rallentare la degradazione del collagene e dell’elastina.

Uova

Le uova, e i tuorli in particolare, sono una fonte abbondantissima di lecitina, una sostanza complessa che fa parte anche delle nostre membrane cellulari. Mantenere le membrane cellulari in buono stato, fornendo loro il giusto apporto di lecitina, significa assicurare un corretto scambio di nutrienti tra l’interno e l’esterno delle cellule, evitare l’accumulo di tossine e mantenere i tessuti sempre ben idratati.

Sei vegana, non ti piacciono le uova o hai paura di esagerare con grassi e colesterolo? La lecitina è contenuta in buona quantità anche nella soia e in molti legumi.

Mirtilli

Sai perché i mirtilli sono blu? Perché contengono dei pigmenti, chiamati antocianine, che fanno parte della famiglia dei flavonoidi e che sono un vero toccasana per la microcircolazione, poiché sono in grado di rinforzare le pareti dei vasi sanguigni.

In più, i mirtilli sono ricchi di vitamina C che, con la sua azione antiossidante, protegge dai danni dei radicali liberi e contrasta – ancora! – la degradazione del collagene e dell’elastina. Lo dico con parole diverse? Gli antiossidanti ti mantengono giovane!

Pesce azzurro

Il pesce azzurro è un alimento proteico e le proteine sono molto preziose per tutti, ma in particolare per chi vuole mantenersi in forma, in quanto:

  • sono necessarie come materiale di partenza per la produzione – ancora! – del collagene
  • hanno un elevato potere saziante e non determinano quei fastidiosi sbalzi di glicemia che ti fanno venire fame all’improvviso, spingendoti a mangiare quello che capita
  • sono necessarie per la costruzione dei muscoli; più massa muscolare e meno massa grassa hanno due importanti conseguenze: la pelle è più soda e tonica e, cosa molto importante, il metabolismo basale aumenta, perché ai muscoli serve più energia per funzionare

In più, non dimentichiamo che il pesce azzurro è una delle fonti più abbondanti di acidi grassi Omega 3 e Omega 6, veri e propri elisir di salute per il nostro organismo.

Olio di semi di lino

Non mangi il pesce? Puoi fare il pieno di Omega 3 e Omega 6 inserendo nella tua dieta i semi di lino o il loro olio. Gli Omega 3 e gli Omega 6 sono acidi grassi essenziali, cioè devono essere necessariamente assunti con la dieta, in quanto il nostro organismo non è in grado di produrli.

A cosa servono? A tantissime cose: per quanto riguarda la nostra lotta alla cellulite, aiutano le cellule a mantenersi idratate, contribuiscono a preservare l’integrità delle membrane cellulari e quindi favoriscono gli scambi di acqua, nutrienti e sostanze di scarto, evitando l’accumulo di tossine.

Non sai come usare i semi di lino? Aggiungine semplicemente un cucchiaino all’insalata, ai cereali a colazione o allo yogurt.

Spinaci

Come definire gli spinaci in poche parole? Come una riserva sorprendente di vitamine! Contengono infatti in ottime quantità: le vitamine del gruppo B, che permettono alle nostre cellule di utilizzare al meglio i nutrienti: la vitamina C con tutto il suo potere antiossidante; la vitamina K, che favorisce la circolazione. Per sfruttare al meglio tutto il potere degli spinaci, consumali, quando puoi, crudi.

Noci brasiliane

La noce o castagna brasiliana è un vero e proprio multivitaminico e multiminerale gentilmente offerto dalla natura. In particolare, è ricchissima di selenio, un micronutriente che il nostro organismo utilizza per produrre le selenoproteine, potenti antiossidanti che proteggono le cellule e ne prevengono la degenerazione.

Ananas

Vuoi contrastare efficacemente la cellulite con l’alimentazione e devi scegliere un solo alimento da consumare sempre? Scegli l’ananas.

La bromelina, contenuta nell’ananas – e in particolare nel gambo – in grande quantità, ha un effetto drenante molto potente ed in più un ottimo potere antinfiammatorio. In più, l’ananas è ricco di acqua e di vitamine C e K.

separatore

Se questo post ti è piaciuto, condividilo! Se ti è piaciuto così tanto che vorresti leggere anche i prossimi, iscriviti anche alla nostra newsletter: