fbpx

L’arrivo dei mesi freddi è un problema per la gestione del tuo quattrozampe? Leggi questa infografica (che abbiamo preso da qui) e ti accorgerai che basta seguire poche semplici regole per affrontare anche l’inverno al meglio!

L’inglese ti sta sullo stomaco? Continua a leggere dopo l’infografica!
wintertime

1. Non dimenticare l’esercizio fisico

OK piove, OK è freddo, OK in casa si sta meglio, ma il tuo cane ha bisogno di muoversi per evitare la noia e anche per non mettere su peso. E sicuramente farà bene anche a te!

Quando il tempo è proprio pessimo, sostituisci le corse all’aperto con i giochi in casa. Conosci i giochi di attivazione mentale? Sono divertenti per il cane e per l’umano e stancano il tuo peloso quasi quanto una corsa nel parco! Eccone uno che io e Punto facciamo spesso!

Ricorda di sorvegliare sempre il tuo cane mentre gioca e di sostituire i giochi e gli oggetti man mano che si rovinano.

 

2. Occhio alla dieta

Le basse temperature possono provocare debolezza e disidratazione. Soprattutto se il tuo cane vive all’aperto, assicurati che abbia sempre acqua in abbondanza a disposizione (e che non sia congelata!) e che il suo cibo sia di ottima qualità per potergli fornire tutta l’energia di cui ha bisogno.

Il tuo cane vive in casa? Attenzione alle porzioni: se si muove meno avrà anche bisogno di meno cibo, in modo da prevenire l’aumento di peso.

 

3. Bagno sì, ma con cautela

Controlla sempre l’acqua del bagno, che deve essere calda, ma non bollente. Ovviamente non lavare il tuo cane all’aperto e, prima di lasciarlo uscire, assicurati che sia perfettamente asciutto: il pelo bagnato ha un potere isolante molto minore.

In ogni caso, non lavare il tuo cane troppo spesso, perché questo può indebolire il suo naturale film idrolipidico causando secchezza della pelle e irritazioni.

 

4. Occhio alla cuccia

Se il tuo cane vive all’aperto, o anche se passa fuori una parte della giornata, ha bisogno di una cuccia da esterni. Assicurati che sia solida e integra, perché questo ne garantisce l’isolamento termico. Se necessario, prima dell’inverno riparala o sostituiscila.

Metti all’interno della cuccia un materassino e qualcosa di caldo: una coperta o anche dei vecchi maglioni andranno benissimo, ma controllali spesso per accertarti che siano sempre asciutti.

Se la temperatura scende sotto i 5°C è opportuno che i cani di taglia piccola e a pelo raso siano tenuti comunque all’interno, almeno di notte.

Esistono delle cucce riscaldate, che sono una buona soluzione per cani che vivono all’esterno, o anche scaldini specifici per cucce. È importante in questi casi evitare il fai da te: bando a scaldini elettrici casalinghi, perché il cane potrebbe mordere i fili elettrici, o peggio borse dell’acqua calda con le quali è molto facile ustionarsi.

 

5. Dal veterinario se

Una visita dal veterinario prima della stagione invernale è sempre opportuna, ma è ancora più raccomandata se il tuo cane è anziano e quindi può avere problemi di artrite, che peggiorano con il freddo.

Ci sono, poi, alcuni rischi specifici della stagione invernale che andrebbero evitati, ma che purtroppo possono capitare. Chiama immediatamente il veterinario se il tuo cane ha ingerito una di queste cose (o anche se hai il dubbio che l’abbia fatto):

Ti auguriamo un piacevole inverno!